La scimmia e la tartaruga

Home Su Sommario Come aderire Cronologia

Home
Su
Adozione a distanza
Informazioni
Link
Contatti
Come aderire
Elenco soci

 

 

 

 

 

  LA SCIMMIA E LA TARTARUGA

 

La scimmia andava raccontando d’essere amica della tartaruga; un dato giorno la invitò alla propria casa per pranzare

La tartaruga si avviò cosi di buon mattino verso la casa della sua amica.

All’arrivo, la tavola era già imbandita. Purtroppo però la tartaruga, con le sue corte zampe, non riusciva a salire sulla sedia. Provò e riprovò senza mai riuscire a sedersi a tavola.

Alla fine dopo tanti tentativi fini per desistere e se n’andò via molta arrabbiata.

Nel frattempo, la scimmia malandrina, concluse tutto il pranzo comodamente seduta sulla sua sedia.

La tartaruga, infuriata, pensò e ripensò ad una soluzione che potesse vendicarla ed alcuni giorni più tardi fu lei ad invitare la scimmia a pranzare nella propria casa.

I piatti erano ben disposti su una stuoia sistemata in giardino ed il pranzo profumava invitante.

Giacché in casa non c’era acqua, la tartaruga disse alla scimmia di andare a lavarsi le mani nello stagno che si trovava a circa duecento metri dalla casa. Si raccomandò affinché una volta lavata, la scimmia, non mettesse le mani a terra altrimenti sarebbe dovuta tornare a lavarsele.

Successe allora che la scimmia non riuscendo a camminare con sole due zampe per lunghi tratti, finiva sempre per appoggiare le mani a terra sporcandosele.

Dopo alcune ore, stanca di tanti inutili tentativi la scimmia fini, piena di vergogna, per desistere e se n’andò via senza neanche passare dalla casa della tartaruga.

Da quel giorno la tartaruga e la scimmia non furono più amiche.