Il territorio

Home Su Sommario Come aderire Cronologia

Per visualizzare le immagini, cliccare sull'anteprima.

Cartina 1.

 

 

 

Cartina 2.

 

 

Il Territorio del Mozambico

Repubblica dell’Africa sudorientale, delimitata a nord dalla Tanzania, ad est dal canale di Mozambico (nell’oceano Indiano), a sud-ovest dalla Repubblica Sudafricana e dallo Swaziland, ad ovest dallo Zimbabwe, a nord-ovest dallo Zambia e dal Malawi. La sua superficie, comprese le acque interne, è di 799.380 km2; Maputo è la capitale e la città principale del paese.

Il paese presenta circa 2800 km di costa, sul canale del Mozambico, e molti porti naturali. Quasi la metà del territorio è occupata da bassipiani costieri che verso l’interno s’innalzano in una serie di basse colline e altipiani, fino a raggiungere i 2436 m del monte Binga ad ovest, e i 2419 m della Serra Namúli a nord. La sezione nord occidentale è occupata dalle propaggini meridionali della Rift Valley, la grande fossa tettonica africana, in cui si trovano il lago Niassa (parte del lago Malawi) e il fiume Shire. I suoli sono generalmente poco produttivi escluso le valli fluviali e degli altipiani nord occidentali. I molti fiumi scorrono dalle alteterre dell’ovest e sfociano nel canale di Mozambico. Il maggiore è lo Zambesi, che nell’estremità centro-occidentale del paese forma, tramite la diga di Cahora Bassa, un lago; tra gli altri si citano il Rovuma, che segna gran parte del confine con la Tanzania, il Save e il Limpopo. Il lago Niassa, al confine con il Malawi, riversa le sue acque nello Shire, a sua volta tributario dello Zambesi.

Il clima del paese è di tipo tropicale, con una stagione secca che va da aprile ad ottobre. Le temperature medie di luglio variano dai 18 °C di Maputo, a sud, ai 21 °C di Pemba, a nord; quelle di gennaio (l’estate australe) sono di circa 27 °C sulla costa ma diminuiscono con l’aumentare dell’altitudine. La media delle precipitazioni varia dai 750 mm (a sud) ai 1400 mm (a nord).

Il manto forestale copre meno del 20% della superficie del paese; la fitta foresta pluviale presente nelle valli dei fiumi lascia il posto, nelle regioni più aride e sugli altipiani, alla savana. Zebre, bufali, rinoceronti, giraffe, leoni ed elefanti sono animali originari del Mozambico, ma la lunga guerra civile ha ridotto considerevolmente il loro numero.

 

Home Su Sommario Come aderire Cronologia